Category Archives: Analisi Web

Analisi Web

Quanto conosci di Analytics?

Published by:

Promuovere il proprio sito è importante, molto spesso è la chiave di successo per un’azienda che deve allargare il cerchio dei possibili acquirenti. Altrettanto importante è capire l’andamento del proprio sito per migliorarlo in funzione di alcuni fattori fondamentali.
La web analytics è quell’attività statistica che monitora, misura ed analizza le performance del proprio sito. In sostanza, questo pannello di controllo ci chiarisce dei quesiti in merito al numero delle visite, chi accede al sito, cosa cerca il visitatore e per quanto tempo staziona nel portale.
Tale attività si sviluppa attraverso specifici programmi che tracciano ed elaborano i movimenti degli utenti visitatori, calcolando il numero totale di visite quotidiane, la quantità di pagine visitate da ogni singolo, le parole chiave che determinano gli accessi tramite i motori di ricerca.
Utilizzare Analytics, però, non basta; molti clienti spesso accedono nel proprio pannello di controllo e guardano sbadatamente i dati senza far caso ad alcuni elementi fondamentali, come quelli forniti dalla frequenza di rimbalzo.
Tale frequenza indica il numero dei visitatori, espresso in percentuale, che è rimbalzato via dal sito dopo aver visitato una sola pagina. Se la frequenza di rimbalzo risulta molto bassa, significa che gli utenti che accedono al sito visitano più pagine, indicando così un indice di interesse più alto.
Al contrario, una frequenza di rimbalzo alta denota che qualcosa nel sito ostacola la permanenza del visitatore.
I motivi possono essere vari: può succedere che il visitatore stia cercando solo dei contatti e che li trovi a primo colpo, uscendo subito dal sito.
Alcuni siti sono strutturati con una presentazione flash, magari anche con audio, che risulta abbastanza noiosa e determina un’uscita rapida dal sito da parte del visitatore. Oppure, potrebbe verificarsi che il contenuto del sito non risponda ai criteri di ricerca adottati dal visitatore.
Per questo è importante tenere sotto controllo la frequenza di rimbalzo, curando l’accessibilità al sito. Da un punto di vista strutturale, il sito deve contenere dei link interni che permettano di far navigare e di rendere accessibili tutte le risorse; se non vi è una solida struttura di link interni, con molta probabilità il visitatore abbandonerà la pagina.