Arredamento

Novità 2016 come arredare la tua casa

Published by:

La casa è come il guardaroba: per essere sempre al passo coi tempi, l’arredamento deve essere costantemente rinnovato, secondo il proprio gusto e stile, ma anche seguendo le tendenze del momento. Il 2016 è alle porte, e per quest’anno venturo la moda associa un connubio tra passato e futuro, combinando in armonia elementi retrò e dettagli più contemporanei di design, in un abbraccio tra tradizione e modernità.

Il risultato è l’impiego di colori caldi nei tessuti e nei tendaggi, nelle tonalità naturali e in tutte le nuance che lo spettro solare permette per arredi interni da favola, dal grigio perla, fino all’avorio e al bianco puro, da associare a superfici grezze e rustiche che conferiscono all’ambiente un fascino molto confortevole. I colori caldi sono la scelta giusta non solo per la zona giorno come la cucina e living room, ma anche per la sala da bagno: uno dei trend più in voga del 2016 vede un ritorno allo stile Liberty, che dà un tocco rustico anche in questo ambiente. Tendaggi bianchi e asciugamani candidi saranno perfetti per condurvi in Provenza, in un batter d’occhio.

Per spezzare un mood più tradizionale e rassicurante, sbizzarritevi con lampi di luce che daranno un contrasto interessante a tutta la casa. Via libera quindi a cuscini dalle tinte fluorescenti, da abbinare con naturalezza e un pizzico di follia a cotone, lino e cuciture a vista, juta e tessuti grezzi. Questi accessori sono ideali per rinnovare un vecchio divano o una poltrona un poco dimessa, e la parola d’ordine è assoluta fantasia! In commercio esistono tantissime possibilità di scelta tra cuscini dai colori croccanti e golosi, dalle mille fogge.

Un suggerimento di design del 2016, soprattutto per le abitazioni dal gusto maggiormente all’avanguardia, è quello di utilizzare tendaggi, librerie e scaffali come componenti divisori, al posto della muratura, al fine di sottolineare il senso di open space, di apertura e di leggerezza impalpabile. Per rinnovare facilmente la vostra sala da pranzo con poche e semplici mosse, utilizzate le vecchie scale da imbianchino: grattando la superficie in modo da renderla ben levigata, e con una mano di colore acceso e vitaminico, ecco una nuova libreria rivisitata dove disporre i vostri volumi e riempire un angolo della vostra casa.

La tendenza 2016 di un collage tra vecchio e nuovo, dà la possibilità di utilizzare le luci nella chiave più moderna possibile, con led luminosi, punti luce colorati e accessori stravaganti.

Viaggi

Scegli il traghetto raggiungi comodamente la Spagna

Published by:

Volete visitare Barcellona? Essendo uno dei porti più importanti e grandi d’Europa perchè non andarci proprio via mare, in traghetto?
Il ventunesimo secolo è l’epoca degli aerei low cost e con questa innovazione si è perso il senso del viaggio vero e proprio. Dimentichiamo talvolta che esistono anche altri modi di viaggiare e muoversi. La nave è tra questi: un modo di muoversi che permette di “gustarsi” il viaggio vero e proprio. Un mezzo di trasposto con prezzi contenuti che permette di portarsi dietro la propria automobile, per muoversi liberamente e in modo indipendente una volta giunti a destinazione. Uno dei tragitti più comodi per arrivare a Barcellona è partire dal porto di Genova. Da qui partono quotidianamente sia d’inverno sia d’estate traghetti per la Spagna di differenti compagnie, comodissimo anche la prenotazione puoi tranquillamente prenotare i traghetti on line. Il tragitto dura meno di 20h durante le quali si può godere dei comfort offerti dalla nave, oltre che dell’alloggio in cabina. Di solito si parte nel pomeriggio per poter passare parte della traverta dormendo, in tal modo il viaggio scorrerà velocemente tra ristoranti, negozi e attività varie. Il prezzo varia a seconda delle esigenze (come l’imbarco della automobile o meno) ma in media si aggira sui 200€ tra andata e ritorno. Si possono trovare in determinati periodi offerte nettamente inferiori.

Una volta giunti in mattinata in Catalunia, cosa visitare?

Barcellona è una delle città più europee e turistiche della Spagna. Capitale della Catalogna e città de “Las Ramblas” è una dei capoluoghi più ricchi d’arte e colori. Quando si parla di Barcellona non si può non pensare a Gaudì, ecco quali opere vedere dell’architetto spagnolo più conosciuto:
– il Park Guell, uno dei parchi più colorati e allegri grazie alle sue maioliche e le sue forme sinuose
– Casa Battlò: una residenza privata plasmata dall’artista con il tetto a forma di Drago di San Giorgio, simbolo della Catalogna
– Casa Milà: conosciuta anche come la Pedrera e come suggerisce il titolo è edificata in pietra. Linee sinuose e una copertura particolare piena di comignoli
– Sagrada Familia: probabilmente la chiesa simbolo della città. Un’opera incompleta che con la sua altezza cerca di arrivare al cielo. Al suo interno regnano i colori grazie alle sue bellissime vetrate a mosaico.
Altro sito d’enorme interesse legato ad un altro grande artista spagnolo è il Museo dedicato a Picasso.
Barcellona, una città dai mille colori e possibilità.